FINALMENTE FRANCESCO PIZZI! L’OLANDA SORRIDE AL TALENTO DI FRASCATI CHE COGLIE I FRUTTI DEL LAVORO SVOLTO DA INIZIO STAGIONE.

Giu 20, 2021News

La Formula Regional European Championship by Alpine ha fatto tappa a Zandvoort, Olanda, dal 18 al 20 giugno, per il suo 5° appuntamento stagionale. Un fine settimana ricco di emozioni e con un Francesco Pizzi alla grande, occorre dirlo. Il ragazzo di Frascati coglie i frutti del duro lavoro di questo primo periodo di adattamento al campionato e può finalmente sorridere. Una liberazione per il talento italiano che guida attentamente e senza timore nella corsa d’Olanda, pista di casa del suo team Van Amersfoort.

 

 

 

 

 

La Formula Regional European Championship by Alpine ha fatto tappa a Zandvoort, Olanda, dal 18 al 20 giugno, per il suo 5° appuntamento stagionale. Un fine settimana ricco di emozioni e con un Francesco Pizzi alla grande, occorre dirlo. Il ragazzo di Frascati coglie i frutti del duro lavoro di questo primo periodo di adattamento al campionato e può finalmente sorridere. Una liberazione per il talento italiano che guida attentamente e senza timore nella corsa d’Olanda, pista di casa del suo team Van Amersfoort. Se le prove libere sono complicate a causa della pioggia estiva che attanaglia il paese dei tulipani, rendendo l’asfalto insidioso, le qualifiche e le due gare sono un continuo crescendo per Francesco che ci dimostra il perché corra in un campionato di così alto livello: intelligenza e bravura da vendere. Doti che esprime immediatamente il sabato mattina, nelle qualifiche, quando si piazza all’11° posto assoluto e 5° tra i rookie. Spinge alla grande sull’acceleratore portandosi in top 5 e non riesce a scalare ulteriori posizioni soltanto per la bandiera rossa. La mattina finisce qui e si comprende che l’Olanda fa bene a Francesco che nel pomeriggio dà seguito alla sua ispirazione, correndo positivamente in Gara1, non commettendo errori in un circuito difficile e ostico come Zandvoort, noto agli esperti per i sorpassi non proprio agevoli. Chiude al 13° posto, vince la gara Grègoire Saucy (che terminerà il weekend con due pole position e due vittorie), 2° Gabriele Minì e 3° Hadrien David. Da evidenziare, un eccitante duello tra Isaack Hadjar, Mikhael Belov e Dino Beganovic. Tuttavia, non vi fate ingannare dal numero 13 perché Francesco ci prende gusto. Infatti, domenica arriva presto così come la seconda sessione di qualifiche, preludio di Gara2, in cui fa segnare il tempo di 1’32’’010 che lo porta ad occupare la terza fila. E’ il momento della gara e Francesco sale sulla sua monoposto ed esprime tutta la sua intelligenza: nessuna distrazione, competenza e lucidità che gli permettono di resistere ai ripetuti attacchi di Kas Haverkort e Paul Aron e finire la competizione al 5° posto. Guida sicuro, mostra i progressi ottenuti con l’impegno dei mesi passati ed esce dal tracciato olandese con la spinta giusta per il proseguo del campionato. Gara2 vede di nuovo al 1° posto lo svizzero Grègoire Saucy, dietro Franco Colapinto e poi Gabriele Minì. 

Zandvoort è dolce per Francesco che ora avrà un mese per ricaricare le pile in vista del prossimo gran premio a SPA, 22/25 luglio, che vedrà tornare la Formula Regional European by Alpine correre nello stesso posto della Formula1.

 

Non perdetevi una sola corsa, ci sarà da divertirsi! 

Follow Francesco